Acqua del rubinetto: brutte notizie per falde e acquedotti

lo stato delle falde acquifere

Non ci piace fare terrorismo psicologico e non è questo lo spirito dell’articolo. D’altra parte non faremmo nemmeno un buon servizio tacendo su verità scomode o addolcendole. La cruda verità è che l’acqua del rubinetto sta attraversando un momento molto difficile e non è in vista alcun segnale di inversione di tendenza. La cosiddetta “acqua del sindaco” è sottoposta costantemente infatti all’azione dell’uomo e non di rado, anzi, sempre più frequentemente, ci viene recapitata corrotta. Se vi va di fare una verifica, abbiamo preparato una ricerca su Google, sezione “Notizie”, usando come termini di ricerca “acqua non potabile“: clickate sul link di seguito e guardate voi stessi >>>

Acqua del rubinetto: che succede?

Tranne in alcuni casi, come a Ravenna, dove si potabilizza l’acqua del Po, l’acqua arriva alle nostre case prelevata solitamente dalle falde acquifere.  Le precipitazioni filtrando tra le rocce nel sottosuolo vanno ad arricchire le falde acquifere, veri e propri laghi sotterranei che sono la nostra riserva idrica. Anche qui, stesso gioco di prima: su Google “Notizie” abbiamo cercato “falda inquinata“. Ecco le risposte >>>

Ormai di rado si può prelevare l’acqua di falda e distribuirla senza trattarla preventivamente. Ma trattarla costa e la legge tollera limiti che rendono l’acqua del rubinetto potabile per legge, non in modo assoluto. Nel 2015, su sette prelievi da noi effettuati a Milano abbiamo trovato in due casi valori fuori norma. Complice la siccità estiva, certo, che abbassando il livello delle falde fa aumentare la concentrazione di sostanze nocive, ma rimane il fatto: in due condomini di Milano da noi esamiti su sette, l’acqua non era in quel dato momento potabile.

Le cause sono molteplici, ma è chiaro che l’inquinamento è il nemico numero uno. Quando le polveri sottili attanagliano le nostre città e speriamo che piova per avere aria più salubre, stiamo semplicemente sperando che il problema si sposti dall’aria alle falde. Se a questo aggiungiamo che i nostri acquedotti sono fatiscenti il quadro è completo. Seguiteci: vi daremo informazioni su come proteggervi.

 

You May Also Like

Close
Vai alla barra degli strumenti