Blake Pyron, giovane imprenditore con la sindrome di Down

Imprenditore con la sindrome di Down

Ha solo vent’anni, Blake Pyron e questo fa di lui il più giovane imprenditore di Sanger, in Texas. Ma forse è il più giovane e il primo imprenditore di tutto lo stato texano con la sindrome di Down, diventando una delle tante tante testimonianze del fatto che l’integrazione di persone affette da sindrome di Down non solo è possibile, ma può dare molte soddisfazioni. Ne sta ricevendo senz’altro molte la madre, la signora Mary Ann, la quale in un’intervista a Live Action News ha raccontato delle pressioni per abortire nel 1996, quando Blake nacque.

Blake, la sindrome di Down e i suoi successi

Secondo la letteratura americana, in caso di diagnosi prenatale di bambino con sindrome di Down in arrivo, dal 50 all’85% dei casi avviene l’interruzione con un aborto. La signora Mary Ann sostiene che in ospedale non hanno concesso molte possibilità di una vita “normale” per il piccolo Blake: “Sì, potrebbe camminare, forse anche parlare” sono state alcune delle poco rassicuranti aperture. Ma lei e il marito Billy, molto religiosi, non hanno cambiato idea. “Abbiamo sempre saputo che nel nostro cuore che questo non era la verità – che Dio aveva un piano per Blake”, ha dichiarato.

Ora Blake ha avuto l’ok da parte dell’amministrazione cittadina di vendere le sue granatine su un mezzo adibito allo scopo. L’attività ufficialmente aprirà nel mese di aprile e il 7 maggio si avrà l’inaugurazione. Intanto, si possono acquistare le T-shirt celebrative. Mary Ann Pyron si è messa a disposizione di quanti, da genitori preoccupati, vogliano consigli e sostegno trovandosi nella situazione di essere in attesa di un bambino cui sia stata preventivamente diagnosticata la sindrome di Down. Un esempio di generosità che scalda il cuore, cuore che ci spinge a fare un grosso in bocca al lupo al giovane imprenditore Blake Pyron!

 

You May Also Like

Close
Vai alla barra degli strumenti