Legambiente: nuovo favore alle lobby dell’auto

Legambiente, lobby auto

Sono ventuno gli europarlamentari, tra cui Alessandra Mussolini, accusati da Legambiente di aver votato a favore di un provvedimento che anziché inasprire i limiti sulle emissioni delle auto, li addolcisce. Ma andiamo con ordine. Il 3 febbraio ultimo scorso, il Parlamento Europeo ha dato il via libera a un “aggiornamento sui limiti delle emissioni” delle auto circolanti nel territorio europeo. Il vecchio limite, ad esempio, per gli ossidi di azoto (NOx) dei veicoli a diesel, era di 80 mg/Km: grazie a questo “aggiornamento”, spiega il direttore generale di Legambiente, Stefano Ciafani,  il nuovo limite balza ad oltre 160 mg/Km fino al 2021.

Legambiente: ecco i nomi degli europarlamentari italiani

Le nostre città sono prese d’assedio dalle polveri sottili, sulla cui responsabilità pesa notevolmente il settore automobilistico. La politica messa in atto in questi giorni dal Parlamento Europeo è a dir poco sconcertante: mentre dal fronte della società civile e delle associazioni, Legambiente in testa, si leva alta la richiesta di obbligare le case automobilistiche a usare l’ingegneria per abbassare le emissioni inquinanti, si avvia un programma quinquennale che raddoppia i limiti.

Legambiente non ci sta e pubblica i nomi dei ventuno europarlamentari italiani che hanno dato il loro voto a questa follia e che ripubblichiamo volentieri:

ENF

Mara Bizzotto

Mario Borghezio

Gianluca Buonanno

Lorenzo Fontana

Matteo Salvini

ECR

Raffaele Fitto

Remo Sernagiotto

PPE

Lorenzo Cesa

Salvatore Cicu

Alberto Cirio

Lara Comi

Herbert Dorfmann

Elisabetta Gardini

Giovanni La Via

Fulvio Martusciello

Barbara Matera

Alessandra Mussolini

Aldo Patriciello

Salvatore Domenico Pogliese

Massimiliano Salini

Antonio Tajani

Legambiente offre tutti i link utili per far sentire la propria disapprovazione agli europarlamentari a questa pagina >>>

 

You May Also Like

Close
Vai alla barra degli strumenti