Robert, con la sindrome di Down, segna il canestro decisivo e il palazzetto esplode! (video)

Robert Lewis, studente affetto da sindrome di Down, è l’eroe del match di basket tra i college Usa Franklin Road Academy e University School of Nashville (giocato il 5 febbraio). 19 anni, studente della Franklin Road Academy a Nashville, gioca col fratello minore nella squadra del suo college. “Non eravamo sicuri avrebbe avuto modo di giocare”, ha dichiarato la madre, Judy, “ed eravamo tutti emozionati”.

Robert, il basket e la sindrome di Down

Da qualche anno, Robert, è una specie di direttore della squadra di basket del suo college. Il suo coach, John Pierce, gli aveva promesso sarebbe arrivato il suo momento per esordire. Va detto che i campionati scolastici, negli USA, sono molto sentiti e l’agonismo è alle stelle. “Se siamo avanti, o dietro, comodamente e la partita è ormai indirizzata, facciamo entrare questi ragazzi alla fine del gioco e abbiamo avuto alcuni buoni momenti con questi ragazzi nel corso degli ultimi 10 anni”, ha dichiarato Pierce. “Ma mai abbiamo visto qualcosa come quello che ci ha regalato questo Venerdì notte!”, ha concluso commosso.

Entrato a pochi minuti dalla fine, Robert, ha avuto due chance. Ha fallito la prima, sul 64-62 per i suoi e sul capovolgimento di fronte gli avversari hanno pareggiato. Nell’azione seguente, il ragazzone con la sindrome di Down ha piazzato una “bomba” da tre. Il palazzetto è esploso! Il tempo di rimettere in gioco il pallone e la sirena ha decretato la fine dell’incontro. Robert è stato portato in trionfo. Ciò che forse è stato ancora più commovente è il fatto che anche gli avversari hanno partecipato alle felicitazioni. Una bella lezione per tutti, da parte degli studenti della University School of Nashville. Di più, lo sport può essere un potente mezzo a disposizione del sociale, quando non è solo strumento di potere e soldi.

Fonte, NYDailyNews

 

You May Also Like

Comments are closed.

Close
Vai alla barra degli strumenti